Quotidiani locali

Triestina da ridisegnare senza “Leo” e Corteggiano

Il difensore e il centrocampista fermati come previsto dal giudice sportivo Andreucci potrebbe riutilizzare Turea sulla destra. Due assenze anche per il Calvi

TRIESTE. Due importanti titolari in meno: la mazzata del giudice sportivo era attesa e puntualmente è arrivata ieri. La quinta ammonizione costa cara a capitan Leonarduzzi e a Corteggiano, che sono stati entrambi squalificati per una giornata e dovranno rinunciare alla trasferta sul campo del Calvi Noale. Una doppia assenza pesante per Andreucci, che comunque ha nell'ampia rosa diverse soluzioni per fronteggiare l'emergenza. Per quanto riguarda la difesa e la mancanza di Leonarduzzi, la soluzione sembra scontata ed è quella di Marchiori, che dopo un periodo di frequente utilizzo ultimamente ha giocato pochissimo. Anche lui offre garanzie nel reparto arretrato e l'unica incognita è che sarà la prima volta dell'impiego della coppia centrale Aquaro-Marchiori, visto che finora Leonarduzzi non aveva saltato nemmeno un minuto. Tra l'altro i due, giocando in coppia con il capitano, si sono sempre schierati a destra, bisognerà dunque vedere chi dei due cambierà lato. Per quanto riguarda l'assenza di Corteggiano invece, si aprono due possibilità all'interno sempre del modulo 4-2-3-1. Se Andreucci vorrà comunque confermare Celestri accanto a Frulla (o Meduri o comunque accanto a un over), si aprirebbe la via per un impiego di Bradaschia nel trio offensivo alle spalle di Dos Santos. Bradaschia ha già giocato varie volte a sinistra e quindi potrebbe sostituire su quel lato Corteggiano, lasciando come sempre a Banegas il lato destro. Ma c'è anche la possibilità del ritorno di un altro giocatore ultimamente poco impiegato e rimasto in panchina con l'introduzione del nuovo modulo: si tratta di Turea. Il moldavo tra l'altro durante qualche allenamento è stato anche impiegato a sinistra negli ulimi tempi, anche se poi ha giocato sempre a destra. Quanto a Banegas, è uno che può giocare su entrambe le fasce. Se quindi toccherà a Turea (che è un under) e Banegas fare gli esterni, Andreucci potrebbe schierare due over nella coppia davanti alla difesa. E a quel punto, ad esempio, potrebbe essere l'occasione di un debutto dal primo minuto di Meduri accanto a Frulla o a Di Dionisio. Insomma le varianti al tecnico alabardato non mancano di certo, grazie a una rosa per fortuna ampia. Le soluzioni tra l'altro non finiscono qui, ma per praticarne altre Andreucci dovrebbe tornare al vecchio modulo, il 4-3-1-2, schierando un centrocampo a tre con un under e lasciando a Banegas il compito di fare il trequartista dietro a due punte. Ma cambiare un modulo che ha dato quattro vittorie consecutive non avrebbe molto senso. Quantomeno gli alabardati stanno riuscendo a scaglionare abbastanza le squalifiche, visto che a un certo momento erano ben sei i giocatori in diffida. Adesso, dopo che Celestri e Carraro hanno scontato il turno di stop nelle scorse settimane, e che Corteggiano

e Leonarduzzi salteranno Noale, sotto la mannaia della prossima ammonizione sono rimasti solamente Pizzul e Bradaschia. Tra l'altro anche il Calvi Noale sarà a ranghi incompleti perché anche la formazione veneta avrà due squalificati, ovvero il centrocampista Bandiera e il difensore Griggio.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore