Quotidiani locali

La Timavo d’oro a Zagabria con il doppio dei Centazzo

Canottaggio, al prestigioso Croatia Open il sodalizio monfalconese ha raccolto anche l’argento nel doppio Allievi maschile e il bronzo in quello Junior femminile

MONFALCONE. È stato un vero e proprio dominio, in una gara nella quale avevano come avversari alcuni dei migliori equipaggi d’Europa di categoria, a partire da quelli croati che nella manifestazione di casa, il Croatia Open di Zagabria, si giocavano la convocazione per i Mondiali nella gara selettiva per la propria nazione. Anche i padroni di casa, però, hanno dovuto inchinarsi allo strapotere del doppio Junior della Canottieri Timavo formato dai gemelli Paride e Samuele Centazzo, che hanno vinto la medaglia d’oro in una delle gare più significative del programma.

«Il livello era altissimo, se pensiamo che sono scesi a Zagabria nazionali e club anche dalla Lituania, dall’Estonia e dalla Turchia - racconta l’allenatore dei due ragazzi Claudio Cristin - la prestazione del doppio è stata fantastica, ed ha una valenza importante non solo per la vittoria in sé, ma anche perché gareggiare su un campo di gara che è stato sede di Mondiali e Universiadi è un’esperienza che aiuta a crescere più velocemente. Si sono resi conto di cosa vuol dire partecipare a manifestazioni dove tutto, dagli avversari all’organizzazione, è perfetto».

Per i Centazzo, che solitamente difendono i colori biancoblù in 4 di coppia (sono stati campioni d’Italia di specialità nella categoria Ragazzi), è stato un inizio di stagione-boom, dopo che alcuni acciacchi in formazione, in particolare ad Arturo Maiello, uno dei componenti del quadruplo, hanno convinto Cristin a schierarli con costanza nel doppio. A Zagabria, Maiello è stato sostituito da Davide Miniussi, e comunque la Timavo, con gli stessi Centazzo e Rusconi, ha conquistato un buon quarto posto in 4 di coppia.

Il bottino di medaglie del sodalizio di via Agraria, però, non si è fermato all’oro del doppio Junior, ma è stato ulteriormente arricchito dalla medaglia d’argento di un altro doppio maschile, stavolta tra gli Allievi, quello di Fulginiti-Cadenar, probabilmente i migliori prospetti locali nella categoria. Anche un bronzo non è sfuggito al gruppo di Cristin, grazie alla bella prestazione di Alice Sansa e Majkol Tomasin in doppio Junior femminile. Il prossimo test per la squadra di via Agraria, dopo un weekend si pausa, arriverà a Trieste, nelle

regata regionale di domenica 26 aprile. Il mese clou sarà però maggio, con la prova primaverile di Piediluco, nella quale i Centazzo, ma anche gli altri talenti monfalconesi, si confronteranno con i migliori equipaggi italiani nell’ultimo test prima dei Campionati italiani.

Michele Neri

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon