Quotidiani locali

In casa Unione scatta l’operazione play-off

Tutti i giocatori sono disponibili, da verificare la condizione del giovane Zetto. Mercoledì in programma un test ad Aiello

TRIESTE. È scattata in casa alabardata l’operazione play-off. È stato predisposto infatti il lungo programma di avvicinamento alle sfide spareggio per la promozione in serie D, che prenderanno il via domenica 26 maggio: un’attesa che bisognerà gestire in maniera adeguata sia sotto il profilo fisico che psicologico. Gli alabardati hanno ripreso ad allenarsi già da giovedì e in questi giorni stanno lavorando sodo sul lato prettamente fisico-atletico, un richiamo per cercare di mettere un po’ di benzina soprattutto in chi ormai aveva la spia della riserva accesa. Stamane si chiuderà questa prima tranche di carichi sostenuti, probabilmente con una partitella in famiglia. Dopo due giorni di riposo, la squadra di Costantini tornerà a lavorare martedì in una settimana intensa che prevede anche due amichevoli. Saranno giorni in cui progressivamente il lavoro fisico sarà meno intenso e le partite serviranno un po’ per staccare dalla fatica mentale e cercare di progredire nel modo di stare in campo e tenere le distanze, cosa che nelle ultime partite è riuscita solo a corrente alternata. Data e avversario del primo test sono già certi: la Triestina giocherà mercoledì 15 maggio ad Aiello del Friuli (proprio il paese di Zamparini) contro la squadra locale che milita in Seconda categoria, nella quale attualmente occupa la seconda posizione. L’Aiello fra l’altro da qualche mese è allenato da Renzo Di Justo, per anni preparatore dei portieri della Triestina: con lui alla guida la squadra friulana è reduce da quattro successi consecutivi ed è prepotentemente risalita in classifica. Il secondo test invece l’Unione lo affronterà sabato 18 maggio, ma qui avversaria e dettagli sono ancora da definire: anche in questo caso è quasi certo che si giocherà comunque fuori Trieste. Dopo la seconda amichevole ci saranno altri due giorni di riposo per gli alabardati, poi inizierà la settimana che porterà alla prima sfida play- off. In quei giorni si passerà a lavorare sulla rapidità e soprattutto a curare l’aspetto tattico: lo si potrà finalmente fare anche in funzione di chi sarà l’avversario, visto che a quell’epoca sarà nota la squadra che sfiderà l’Unione. Riguardo alle condizioni fisiche della rosa alabardato, quasi tutti sono a posto. Ha ancora qualche piccolo acciacco Monti, che nell’ultimo periodo ha avuto più di un intoppo, ma non dovrebbe essere nulla di preoccupante. E poi c’è soprattutto in ballo la questione

Zetto, che in queste settimane andrà valutata attentamente. Il ragazzo era fermo da due mesi dopo una forte botta al ginocchio, ora sta intensificando il lavoro e spera di essere disponibile per i play-off, ma è ovvio che servirà anche l’ok dei medici.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie