Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 26 maggio 2018

Spara alla fidanzata e si uccide, a Prato. Alla Biennale la polemica sulla sfera d’acciaio lucidata a specchio davanti al padiglione Venezia; a Padova l’auto da corsa elettrica messa a punto dagli studenti del Bo. Le storie di oggi dai giornali del Gruppo Gedi

Uccide la fidanzata e si toglie la vita
Prato. Ha ucciso la fidanzata a colpi di pistola e poi si è tolto la vita. Il femminicidio all'alba. Il giovane dopo avere sparato alla donna, è salito in auto: è stato trovato morto a San Miniato, città dove viveva (Il Tirreno)

La stupra e poi la marchia sul gluteo: "Sei mia"
Pisa. L’ha marchiata sul gluteo dopo averla violentata, usando la lama del taglierino. Poi ha postato la foto di sul suo profilo Facebook. "Così d’ora in poi tutti sanno che sei mia", ha ricostruito in aula Giuseppe Carvelli, l’avvocato della donna, che si è costituita parte civile nel processo contro l’ex compagno e padre di sua figlia. Per la donna l’incubo, l’umiliazione sui social network, la grande paura di morire e 12 punti di sutura, per l’uomo il carcere: è stato condannato a sei anni con rito abbreviato (Il Tirreno)

Asili nido pubblici. No della Consulta al principio "prima i veneti"
Bocciato dalla Corte Costituzionale il principio "prima i veneti" introdotto lo scorso anno da una legge regionale per l'accesso agli asili nido pubblici; la norma è in odore di razzismo. La residenza ininterrotta per 15 anni in Veneto (o l'attività lavorativa, anche non continuativa) quale requisito richiesto come titolo di precedenza - rilevano i giudici nella sentenza depositata ieri - "contrasta con il principio di uguaglianza poiché introduce un criterio irragionevole per l'attribuzione del beneficio, non essendovi alcuna ragionevole correlazione tra la residenza prolungata e le situazioni di bisogno o disagio". (La tribuna di Treviso)

Biennale. Lite per la sfera del Padiglione Venezia
Polemica alla Biennale, nel giorno della visita di Elisabetta Casellati, presidente del Senato. “Big Data”, sfera d’acciaio lucidata a specchio davanti al padiglione Venezia, acceca i visitatori e fa arrabbiare i dirimpettai del Brasile che, per protesta, chiudono l’uscita. (La Nuova Venezia)

Luciano Benetton dottore ad honorem in Belle Arti
Dottor Luciano Benetton. Il presidente di Benetton Group ha ricevuto il titolo ad honorem di dottore in Belle Arti (Fine Arts) da parte dell’istituto americano Fashion Institute of Technology "per il suo contributo innovativo in ambito industriale, per le sue idee coraggiose" (la Tribuna di Treviso)

Padova. In pista Origin-e, l’auto da corsa elettrica dell'Università
Prima esperienza su pista per “Origin-e”, l’auto da corsa elettrica messa a punto dagli studenti del Bo. La competizione è riservata alle migliori università di tutto il mondo, organizzata dalla Society of Automotive Engineers (Sae): una sfida basata sulla concezione, progettazione, produzione e prova su pista di un’auto da corsa (Il mattino di Padova)

Hombre a Modena: Il Parmigiano Reggiano creato col latte "perfetto"
Hombre è stata la prima realtà a ottenere la certificazione bio in provincia di Modena. Matteo Panini è figlio di  quel Panini che grazie alle figurine ha dato lustro a Modena. Ma da suo padre ha ereditato anche la passione per la terra: "L’azienda Hombre - racconta  - è nata negli anni ’70. È stato mio papà ad avere l’idea, la sua era originariamente una famiglia di mezzadri e ha sentito il desiderio di tornare alle origini, per lui era un po’ un hobby, qualcosa di diverso, che amava molto". (Gazzetta di Modena)

Vandali danneggiano reperti romani
Modena. Nuova serie di atti vandalici ai danni dei reperti romani, riemersi al Novi Sad durante gli scavi per il parcheggio e collocati nel parco archeologico “Novi Ark”. Ignoti si sono divertiti a distruggere parte delle pietre antiche che compongono l’antico rustico di epoca tardoantica romana (III-VI secolo) e la vasca rettangolare. (Gazzetta di Modena)

Insetti, sale operatorie chiuse
Stradella. Interventi chirurgici sospesi per disinfestare le sale operatorie dagli insetti. Accade all'ospedale di Broni-Stradella, dove sono saltati negli ultimi giorni alcuni interventi programmati per l'impossibilità di utilizzare le sale. (La Provincia Pavese)

Codigoro diventa la città degli aironi
Inaugurata,

all'Oasi della Garzaia, nata spontaneamente a ridosso dell'ex zuccherificio, un’area di circa 8 ettari diventata dopo il disuso dello Zuccherificio Eridania, un vero e proprio boschetto di robinie, pioppi, sambuchi e pruni, dove si sono insediate varie specie di uccelli. (La Nuova Ferrara)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro