Quotidiani locali

Vai alla pagina su Festival di Sanremo 2018
Ermal Meta e Fabrizio Moro sospesi in attesa di accertamenti

Ermal Meta e Fabrizio Moro sospesi "in attesa di accertamenti"

La Rai vuole verificare che non ci sia stata una violazione del regolamento con il brano 'Non mi avete fatto niente'. I due interpreti: "Assurdo parlare di plagio"

Sanremo 2018, caso presunto plagio. Quando Ambra De Pascali cantava "Silenzio": l'esibizione del 2016 E' diventata un caso la canzone "Non mi avete fatto niente" di Ermal Meta e Fabrizio Moro accusati di aver plagiato un'altra canzone dal titolo Silenzio cantata da Ambra De Pascale e presentata all'edizione 2016 di Sanremo Giovani. Nel video l'esibizione della cantante durante Musicultura 2017, il festival musicale maceratese  Musicultura

leggi anche:

L'esibizione di Ermal Meta e Fabrizio Moro è stata rinviata da mercoledì a giovedì sera. La Rai si è presa tempo per fare degli accertamenti e verificare che la loro canzone "Non mi avete fatto niente" non abbia violato  il regolamento del festival. I due hanno respinto le accuse con un post su Facebook: "Assurdo parlare di plagio".

"Non si tratta di un plagio, l'autore è lo stesso e il regolamento prevede la possibilità di campionare o usare stralci di altri autori, per un totale non superiore al 30%. Quindi la canzone ha i requisiti di un brano nuovo a tutti gli effetti", aveva detto nel pomeriggio il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo. Il brano richiama nel ritornello una canzone presentata a Sanremo Giovani nel 2016.

"Il campionamento e lo stralcio" sono contemplati dal regolamento, aveva detto Fasulo rispondendo alle domande in conferenza stampa.

Sanremo 2018, Baglioni sul presunto plagio: "Il ritornello non è più così importante" L'appello del direttore artistico alla sala stampa del festival: "Non mettete tanto delle vostre energie su questa cosa che è importante ma meno centrale di altre". Così Claudio Baglioni ha risposto alla domanda se la canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro 'Non mi avete fatto niente' possa considerarsi "nuova" poiché in parte riprende un altro brano 'Silenzio' presentato a Sanremo giovani nel 2016 fra le Nuove Proposte.

Quanto alla 'scomparsa' dal sito della Rai del link del brano 'Silenzio', cantato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali due anni fa e firmato da Andrea Febo, coautore del pezzo di Meta e Moro, "è nella facoltà dei legali dell'autore chiedere di rimuovere dalla piattaforma web - aggiunge Fasulo - il link legato al brano. Ne è stata chiesta la cancellazione e lo abbiamo tolto". Qualcuno fa notare che il link è scomparso stanotte: "Dite sempre che la Rai è lenta, stavolta siamo stati veloci", risponde il vicedirettore di Rai1 con un sorriso.

Sanremo 2018, la canzone di Meta e Moro a rischio squalifica: il ritornello è simile a un'altra canzone Al Festival di Sanremo 2018 Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno presentato sul palco del Teatro Ariston il brano "Non mi avete fatto niente". Ma la canzone, soprattutto nella parte del ritornello, ha una certa somiglianza con un altro brano, "Silenzio", presentato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali alle selezioni di Sanremo Giovani nel 2016, e poi scartato. Il brano di Ermal Meta e Fabrizio Moro è firmato dai due cantautori assieme ad Andrea Febo, che è l'autore unico di "Silenzio", che nel ritornello dice: "Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente. Non mi avete fatto niente". La somiglianza, che è stata notata da Altrospettacolo, riguarda proprio questa frase del ritornello di "Silenzio", ripetuta anche nel brano di Ermal Meta e Fabrizio Moro: "Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente. Questa è la mia vita che va avanti oltre tutto, oltre la gente. Non mi avete fatto niente"www.raiplay.it

Sotto la lente, in particolare dunque, ci sarebbero almeno un paio di occasioni in cui Ambra Calvani e Gabriele De Pascali avrebbero proposto in pubblico il brano 'Silenzio', presentato a Sanremo Giovani due anni fa e firmato da Andrea Febo, coautore del pezzo di Meta e Moro. In base al regolamento del festival, infatti, alla gara possono essere ammessi soltanto brani 'nuovi', e 'nuova' è considerata "la canzone che, nell'insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest'ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate), non sia già stata pubblicata e/o fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente e lontano".

Caso plagio a Sanremo, Vitali: "È mancato l'orecchio per riconoscere il testo" In un’edizione in cui il direttore artistico, Claudio Baglioni, ha più volte ripetuto che la canzone italiana sarebbe stata al centro del Festival, ce n’è una che è al centro delle polemiche. Il brano 'Non mi avete fatto niente', presentato da Ermal Meta e Fabrizio Moro, risulta pericolosamente simile a quello cantato nel 2016 da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali il cui titolo era ‘Silenzio’. E ora è a rischio squalifica. Come è possibile che giurie ed esperti non abbiano colto la somiglianza? il commento di Alessandra Vitali

Inoltre si può parlare di canzone nuova, precisa ancora il regolamento, "nell'eventualità di utilizzo di stralci 'campionati' di canzoni già edite, sempre che questi - nel totale - non superino un terzo della canzone 'nuova' stessa" ed è la fattispecie citata inizialmente da Fasulo.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon