Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 23 dicembre 2017

La legge che blocca le telefonate moleste, la cittadinanza onoraria che Modena dà a Vasco Rossi, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che chiede all'Emilia Romagna di smaltire i rifiuti della Capitale e la ricercatrice friulana che spiega perchè la Sicilia si sta staccando sempre più dallo Stivale. Storie dai quotidiani locali Finegil

Telefonate moleste, ora c'è la legge che le blocca: vittoria della nostra campagna con i lettori
Livorno. Dopo oltre un anno di discussione e di battaglia, è stata approvata la riforma sul telemarketing selvaggio: le novità più importanti riguardano il Registro delle opposizioni

Sparò in aria per i ladri. Gli ridanno il porto d’armi
Sermide e Felonica. Un anno fa il pensionato era stato giudicato inaffidabile. La decisione del Consiglio di Stato: «Viveva isolato e aveva subito altri furti». Mentre i ladri tentavanoo di rubare in casa, lui aveva imbracciato il fucile da caccia regolarmente detenuto e sparato in aria per spaventarli. Quell’atto gli costò la revoca del porto d’armi ed il sequestro dell’arma

A gennaio Vasco sarà un "modenese doc"
Modena. Il 17 gennaio consegna della cittadinanza onoraria di Modena a Vasco Rossi. La cerimonia nel corso di un consiglio comunale straordinario ospitato nei locali del rinnovato Aem, all'interno degli spazi dell'ex-Amcm. E per l’occasione l’artista parteciperà all’inaugurazione dell’intervento di riqualificazione che ha riguardato l’edificio, destinato a diventare il Laboratorio aperto sul tema “cultura, spettacolo, creatività”

Sos da Roma, la Raggi all'Emilia: «Prendete i nostri rifiuti»
Modena. Il governatore Bonaccini conferma: «Il sindaco della Capitale ci ha chiesto di smaltire alcune quote, valuteremo». Le Lega insorge. Parliamo di “smaltimento rifiuti da fuori regione”, ovvero la Regione Lazio, ma soprattutto la città di Roma, ha chiesto all’Emilia Romagna un aiuto per gestire i rifiuti in eccesso alla vigilia delle feste

Il regalo di Natale più bello Fabio è tornato a casa
Feltre. Venerdì 22 dicembre il rientro da Amburgo a Feltre dopo un volo Easyjet atterrato a Venezia. Il permesso vale una decina di giorni, il 3 gennaio dovrà essere in aula. Il rientro dopo 168 giorni di esilio forzato trascorsi fra celle (ben 142), aule di tribunale e camere in affitto ad Amburgo, prima da «prigioniero politico» e ora da uomo libero

Giallo di Opicina, sul corpo del gioielliere ucciso segni di incaprettamento
Trieste. Trovati segni sui polsi e sul collo, probabilmente legati insieme. Vacilla l’ipotesi della rapina: dall’abitazione non manca nulla. Un’estorsione? Una vendetta? O forse una spedizione punitiva sfuggita poi di mano. Magari per un debito

Ricercatrice friulana: così la sicilia di stacca dall'Italia
Udine. Nel gruppo di studiosi c’è Alina Polonia, di Villa Santina: "Le faglie lungo le quali risale il mantello della Tetide controllano anche la formazione del monte Etna, dimostrando che si tratta di strutture in grado di innescare processi vulcanici e causare terremoti". Si sapeva che la Calabria si allontana dalla Sicilia, ma sembrava una cosa più locale. In realtà, nel corso delle campagne effettuate con la nave Urania abbiamo trovato un sistema di faglie profonde che stanno facendo collassare la regione tra la Calabria e la Sicilia"

Il motoscafo dei frati di Barbana "salva" un furgone dalla caduta in mare
Trieste. Il mezzo parcheggiato, senza persone a bordo, stava per finire in acqua probabilmente a causa del freno a mano dimenticato o malfunzionante
 

Truffa da 10 milioni di euro per avere i fondi post-sisma: 50 "furbetti" nei guai
Ferrara. Inchiesta della Guardia di Finanza di Ferrara. I 50 furbetti del dopo terremoto ora indagati a vario titolo per truffa ai danni dello Stato e falsità ideologica per aver chiesto, e in parte ottenuto, i contributi per la ricostruzione del dopo sisma del 2012

La Fontana delle Tette da Treviso a Catanzaro
Treviso. Gli salvano la madre al Ca’ Foncello, per ringraziare organizza una festa nel Catanzarese con la Fontana delle Tette (o meglio, con una sua sosia). Un medico di Catanzaro, girando per le vie del centro di Treviso – mentre attendeva il responso

degli specialisti dell’ospedale Ca’ Foncello sulla madre ricoverata in coma farmacologico – fece un “voto laico”: "Se mia madre rimarrà in vita, ringrazierò organizzando una grande festa. Dovrà esserci la Fontana delle Tette, che spilla il vino rosso da un seno e bianco dall’altro»

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro