Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie dell'8 ottobre 2016

Via libera alla cannabis terapeutica in Friuli Venezia Giulia; in Sardegna un parroco ha denunciato un povero che ha rubato per fame, mentre in Emilia una signora ha rigato la macchina di una disabile perché non le cedeva il posto. Un altro atto di inciviltà si registra a Padova, dove un libraio di colore è stato offeso e spintonato, mentre a pochi km di distanza un nonno eroe ha salvato la vita al piccolo nipotino a costo della propria. Le storie dei quotidiani locali del Gruppo Espresso

Fvg, via libera alla vendita in farmacia della cannabis a scopi terapeutici
Trieste. Passa in giunta regionale il regolamento che autorizza la distribuzione per il trattamento di patologie gravi. Necessaria la prescrizione del medico. La spesa sarà a carico del Servizio sanitario nazionale (Il Piccolo)

Alghero, ruba due banane per fame e il prete lo denuncia: sarà processato
La surreale vicenda di un 42enne accusato di avere compiuto un furto nella sacrestia della chiesa di Santa Maria Goretti: oltre alla frutta, una scatoletta di tonno e un bicchiere di vino (La Nuova Sardegna)

La caccia al porcino si fa con Facebook
Sopra Stazzema e Seravezza grazie alle fotografie postate sui social network sono state prese letteralmente d’assalto le zone dove è più facile trovare i funghi (Il Tirreno)

Pavullo, riga l’auto di una disabile che non le cedeva il posto
Non ha sopportato che le venisse fatta osservazione per la negligenza civica che aveva commesso e ha reagito facendo danni per vendetta. È successo a Pavullo, davanti al supermercato Ecu di via 22 Aprile, e c’è voluta una paziente opera d’indagine. Ma alla fine la responsabile è stata identificata e denunciata (Gazzetta di Modena)

"Libraio di colore offeso e spintonato": interrogazione del Pd
Padova. Frank Afrifa, titolare della libreria Nexus in via Beato Pellegrino, a Padova, sarebbe stato aggredito verbalmente e poi spintonato, in quanto africano, da parte di alcune persone, ad Arre, il 22 settembre scorso. "Sciò, sciò, vattene: siamo studi di mantenervi", gli avrebbero gridato. E poi l'aggressione da parte di due avventori di un bar, quindi dileguatisi a bordo di un'auto (Il Mattino di Padova)

Muore falciato da un'auto ma salva la nipotina
Villanova di Camposampiero .Si accorge che un'auto sta per falciarli: il nonno spinge via il passeggino e salva la nipotina, ma viene centrato in pieno dalla macchina e muore sul colpo. Illesa la piccola di due anni, rimasta però choccata  dalla tragedia e trasferita dal Suem 118 all'ospedale di Padova. Esanime sull'asfalto il nonno che le ha salvato la vita, il 79enne albanese Novrus Hasa (Il Mattino di Padova)

Scivola nel pozzo, salvato dal cane
Cona. Disavventura a lieto fine per un cacciatore di Cona, di 75 anni, che giovedì pomeriggio era uscito per una battuta di caccia nelle campagne tra Cavarzere e Cona e non ha più fatto ritorno a casa. L'uomo è stato trovato, con un principio di assideramento, dentro un pozzo profondo tre metri, con l'acqua alla cintola. Stretto assieme al suo cane, caduto con lui dentro al pozzo (La Nuova Venezia)

Versa per errore 96 mila euro di tasse
Spilimbergo. Un agente di commercio, vista l’imminente scadenza del pagamento dell’Iva per il secondo trimestre del 2016, decise di pagare on line quanto dovuto al Fisco, che ammontava a 967,3 euro. Compilando

il modello F24, evidentemente per un errore, versò un importo cento volte superiore al dovuto: non 967,3 euro ma 96 mila 730 euro.  Dopo il clamore suscitato dalla vicenda, dietrofront delle Entrate, l’uomo riavrà i soldi entro 45 giorni. «Finché non vedo non credo» (Messaggero Veneto)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro