Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 21 settembre 2016

Il preside abruzzese che vieta i telefoni cellulari alla scuola media. Una figlia che denuncia i genitori per stalking a Trento. La livornese di 106 anni operata al femore pronta a tornare alle sue faccende. Lo chef friulano che propone il kebab di maiale. Queste e altre storie dai giornali locali del Gruppo Espresso

Il preside vieta i cellulari nella scuola media
Spoltore (Pescara). Il preside Bruno D’Anteo, con un documento lungo due pagine, inviato ai genitori degli alunni della scuola media di via Montesecco: "È vietato l’uso improprio del telefonino per riprendere, tramite foto o videoregistrazioni, senza la formale autorizzazione degli interessati, situazioni o persone". (Centro)

Briatore e i sardi: "Vogliono fare i pastori non turismo"
In un convegno in Puglia, il patron del Billionaire Flavio Briatore accusa gli amministratori sardi di non aver risolto il problema del caro trasporti e di non saper sfruttare le potenzialità turistiche dell'isola. Acceso dibattito sui social. (Nuova Sardegna)

Strage di Viareggio, le richieste dei pm: 16 anni a Moretti e 15 a Elia
Prime richieste di condanna dei pm di Lucca al processo sulla strage di Viareggio: chiesti 15 anni per Michele Mario Elia, ex amministratore delegato di Rfi; 9 anni per i dirigenti Salvatore Andronico e Mario Castaldo (Trenitalia Cargo), Giovanni Costa e Giorgio Di Marco (Rfi); 5 anni per Calogero Di Venuta (Rfi Firenze). (Tirreno)

Operata di femore a 106 anni
Livorno. Classe 1910, Brunetta Mazzoni si era già “ricostruita” l’omero quattro anni fa. L’intervento al femore è riuscito perfettamente. Lei: non vedo l'ora di tornare alle mie faccende. Il racconto del dottor Augusti: quando le ho chiesto di chiamare i familiari, ha detto “macché, firmo io”. (Tirreno)

In bermuda in aula. Il giudice bacchetta il carabiniere
Mantova. Dalla spiaggia all’aula del tribunale. Senza passare da casa a cambiarsi. Un carabiniere in servizio a Moneglia si è presentato a testimoniare in aula in camicia e bermuda. Il giudice Antonella Toniolo dopo averlo bacchettato duramente ha anche minacciato di inoltrare una segnalazione ufficiale all’Arma. (Gazzetta di Mantova)

«Mi ispiro ad Armani per vestire le giovani musulmane alla moda»
Modena. Cinzia Aicha e Hayette hanno fondato una società per commercializzare abiti in rispetto delle norme religiose: «Tanti pregiudizi, il velo è un falso problema, la polemica sul burkini ridicola». (Gazzetta di Modena)

Spara per gioco alla fidanzata
Mazzè (Torino). A 20 anni armato di una pistola Beretta calibro 22, rubata a Milano, nel pomeriggio di venerdì scorso gioca a guardia e ladri con la fidanzata di un anno più grande. Dall’arma parte un colpo che ferisce la ragazza. (Sentinella del Canavese)

Trieste diventa set da record: in un anno 450 ciak
Più di un set al giorno per Trieste che è stata letteralmente "adottata" dai registi. Porto vecchio la location più gettonata. Crescono le ricadute economiche e la Regione assicura maggiori risorse. (Piccolo)

Ecco il “Kebab furlan” (con carne di maiale)
Pordenone. Un “Kebab Furlan” fatto con pane arabo e spalla di maiale affumicato di Timau, il noto “Shultar”. Con questo azzardo gastronomico, lo chef Carlo Piasentin interpreta la sintesi del Friuli di oggi, chiesta da Slow Food ad alcuni chef per presentare il Friuli Venezia Giulia al Salone del Gusto di Torino, dal 22 al 26 settembre. (Messaggero Veneto)

Figlia denuncia i genitori per stalking
Trento. Caso più unico che raro

in tribunale: «Offendevano me e la mia famiglia. Sedici anni di vita infernale». Tutti residenti in Val di Fiemme, le parti vivono nello stesso edificio. Lo stalking, perpetrato dai genitori, secondo la denuncia continuava ormai 16 anni, logorando sia la figlia che la sua famiglia. (Trentino)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista