Quotidiani locali

Vai alla pagina su Benessere
Latte di capra, golosa alternativa ricca di qualità

Latte di capra, golosa alternativa ricca di qualità

Pochi lo amano ma si tratta di un prodotto prezioso e salutare. La nostra intervista alle sorelle Castellan produttrici dell’omonimo stracchino medaglia d’oro per la categoria “Formaggi freschi e freschissimi - pasta molle senza crosta” e vincitore dell’Oscar come miglior formaggio 100% latte italiano per la categoria “Freschissimi”
 

Il segreto è nella qualità degli acidi grassi che contiene. Non tutti sono amanti del latte di capra, ma si tratta di un prodotto prezioso e salutare. Abbiamo intervistato le tre sorelle Castellan, famose in tutto il mondo per le loro tecniche di allevamento biologiche e rispettose degli animali, produttrici dell’omonimo stracchino medaglia d’oro per la categoria “Formaggi freschi e freschissimi - pasta molle senza crosta” e vincitore dell’Oscar come miglior formaggio 100% latte italiano per la categoria “Freschissimi”

Latte di capra: quali sono le sue proprietà?
Sonia: “Dal punto di vista nutrizionale gli aspetti interessanti del latte di capra sono relativi alla qualità degli acidi grassi contenuti (butirrico, caprico, caprilico, caproico) che sono ritenuti avere effetti positivi sull'organismo, ad esempio l’acido butirrico riduce il rischio di cancro al colon, e non hanno effetti aterogeni come altri grassi a lunga catena, come ad esempio il palmitico”.

È davvero più digeribile del latte vaccino e se sì, perché?
Sonia: “Sì. Il latte di capra è di sicuro più digeribile del latte vaccino anche se ha un sapore particolare che non a tutti è gradito. Rappresenta un'alternativa al latte vaccino in termini di migliore digeribilità proprio per la bontà degli acidi che possiede”.

Spesso si sente dire che i latticini fanno male e vanno evitati. Voi cosa ne pensate?
Manola: “I formaggi sono alimenti ad alta densità energetica e a parte la ricotta, che non è un formaggio, tutti gli altri sono ricchi di energia e vanno considerati un secondo piatto a tutti gli effetti. Fa male l’eccesso, ma questo vale per tutti i cibi. Poi c’è l’intolleranza al lattosio, che va accertata con test clinici specifici come il Breath Test. Ma questo è un altro discorso”.

Cosa devono mangiare le capre affinché il latte e i suoi derivati siano davvero biologici e salutari?
Manola: “Il cibo con cui viene alimentato l’animale determina in maniera preponderante la qualità dei formaggi. Le nostre capre sono alimentate solo in maniera naturale con materie prime nobili (nel nostro caso, orzo) affinché il latte abbia caratteristiche organolettiche sempre uguali (nel nostro caso ottenere uno stracchino dal sapore delicatamente aromatico). L’allevamento che fornisce il latte di capra al nostro caseificio è controllato due volte al mese dall’Arav di Treviso per quanto riguarda grassi, proteine, cellule somatiche e carica batterica. La nostra è una filiera controllatissima, scelta proprio per queste caratteristiche”. 

Quanti dei prodotti attualmente in commercio in questo settore possono definirsi davvero sani e biologici?
Sara: “Quelli certificati, quelli che hanno, per l’appunto, una tracciabilità verificabile dall’inizio alla fine: dal produttore iniziale al consumatore finale”.

Come fa un consumatore a orientarsi quando va al supermercato?
Sara: “Innanzitutto avendo cognizione di cosa sceglie: se si tratta di un prodotto industriale o artigianale. Il consumatore non può rendersi conto dove viene fatto un prodotto industriale, però può andare nel laboratorio dell’artigiano e vedere. E il cliente è sempre più interessato e attento a vedere come e dove viene prodotto ciò che mangia.  Un’altra discriminante è il prezzo: come si giustifica un prezzo basso se non lo giustifichiamo

con la qualità della materia prima, oltre che con la qualità del lavoro? Oggi, sempre più, mangiare sano significa scegliere prodotti con ingredienti di alta qualità. Nutrirci correttamete è la prima responsabilità che abbiamo verso noi stessi per mantenerci in salute e benessere”.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori