Quotidiani locali

Vai alla pagina su Giro d'Italia 2018
Fondriest è sicuro: Yates terrà la maglia rosa

Fondriest è sicuro: "Yates terrà la maglia rosa"

Per il campione del mondo 1988 la maglia rosa non è una sorpresa.

TRENTO. È di Cles, ma quante volte il Campione del mondo 1998 avrà percorso la valle dell’Adige in bici? È il campione adatto per fare le carte alla crono verità.
 

Maurizio Fondriest, sono previsti temporali per questo pomeriggio. Cambierà qualcosa?
«Non credo, per i big le condizioni saranno le stesse. Certo, se pioverà il vento che di solito il pomeriggio soffia dalla pianura, avrà un’intensità inferiore, ma non sarà il meteo a determinare il risultato, saranno le caratteristiche dei corridori. Il discorso è diverso per la vittoria di tappa: attenzione a Tony Martin specie se avrà condizioni meteo migliori perché partirà prima dei big».

Il domandone inevitabile…
«Sì, sì, la maglia rosa a fine cronometro sarà ancora sulle spalle di Yates, magari non per molto. Se Yates andrà forte credo perderà 1’15” altrimenti al massimo due minuti».

Insomma è destinato a vincere il Giro…
«Piano, piano. Certo, per come sta andando forte adesso, Yates potrebbe controllare la corsa e “rifinire” il vantaggio sulle montagne del fine settimana. Ma ci sono fior di salite, come Colle delle Finestre e Jafferau, che potrebbero cambiare tutto. Anche Kruijswik volava due anni fa e poi

avete visto cosa è successo. Yates comunque non mi ha sorpreso: è cresciuto gradualmente in questi anni».

Aru?
«Io forse non avrei cambiato preparatore e massaggiatore in contemporanea. E siamo sicuri che non sia stato spremuto troppo negli anni scorsi?».

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro