Quotidiani locali

Italia e Mondo

Barcellona, la rete dei "ragazzi della jihad" di Ripoll

di Maria Rosa Tomasello

Avevano tessuto la loro tela per mesi, nell’ombra, i ragazzi di Ripoll, tranquilla cittadina dei Pirenei, accumulando odio e bombole di gas butano – più di 120 con cui imbottire tre furgoni – nella casa di Alcanar saltata in aria nella notte di mercoledì 16, il giorno precede

Barcellona, nel covo dei jihadisti trovate 120 bombole di gas. Morto Julian il bimbo dato per disperso

Ad Alcanar ritrovate 120 bombole di gas che sarebbero servite agli jihadisti per compiere più attacchi. Intanto arriva conferma dai media:"Il piccolo Julian è morto a Barcellona".  Continua la caccia all'uomo: decine e decine di posti di blocco innalzati nel nord-est della Catalogna. Il terrorista ricercato è Younes Abouyaaquou, marocchino di 22 anni, sospettato di essere il guidatore del furgone killer

Fiori e candele per le vittime...

Finlandia, un'italiana fra gli 8 feriti dell'assalto mortale di Turku

L'attentatore, un diciottenne marocchino, è stato ferito alle gambe dalle forze dell'ordine. Secondo la polizia finlandese si tratta di un atto di terrorimo. Il regazzo ha agito da solo. La polizia: "Mirava alle donne". Nell'attacco due persone sono rimaste uccise e otto ferite, tra queste una è italiana

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare