Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Gruppo Banca IFIS, utile a 180,8 milioni di euro

Gruppo Banca IFIS, utile a 180,8 milioni di euro

L'istituto veneto ha coefficienti patrimoniali molto solidi, con CET1 al 15,64%. Previsione di dividendo ancora in crescita a 1 euro per azione

VENEZIA -  Il Consiglio di Amministrazione di Banca IFIS, riunitosi giovedì 8 febbraio sotto la presidenza di Sebastien Egon Fürstenberg, ha approvato i risultati preliminari relativi all’esercizio 2017.

“Da un punto di vista gestionale, il 2017 è stato un anno di rilevante attenzione ai processi interni di integrazione ed alla ricerca di efficienza, sia nelle singole business unit, sia nella semplificazione societaria avvenuta” ha detto Giovanni Bossi, Amministratore Delegato di Banca IFIS.

Il presidente e l'Ad di Banca Ifis...
Il presidente e l'Ad di Banca Ifis von Furstenberg e Basso

“Forte impatto su tutta l’operatività del Gruppo, nel corso dei 12 mesi, è derivato dal cambio di sistema di core banking, dall’adozione di un nuovo sistema di CRM a livello di Gruppo e dal lancio di nuove piattaforme web, utilizzando l’innovazione digitale a beneficio della relazione con il cliente. Per rendere tutto ciò possibile si è reso necessario investire molto nelle risorse umane, sia in formazione, sia nella ricerca di nuove competenze che si sono unite al progetto del Gruppo. Il contesto di mercato, unito alla ricerca di ulteriori nuovi spazi di crescita, ha portato l’istituto a considerare la possibilità di estendere l’attività a nuovi ambiti di business. La recente acquisizione di Cap.Ital.Fin - società attiva nella cessione del quinto - e gli accordi vincolanti siglati per l’acquisizione di Credifarma sono finalizzati a servire al meglio un numero sempre maggiore di clienti, siano essi imprese o persone. Durante l’esercizio molto lavoro è stato fatto per la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e razionalizzazione del costo del funding – sottolinea l’AD - con conseguente beneficio in termini di flessibilità, accesso e rafforzamento degli indici di liquidità e solidità. Anche l’attribuzione del rating emittente da parte dell’agenzia Fitch è andato in questa direzione. Gli obiettivi del 2018 sono stati disegnati in continuità con quanto già fatto nel 2017: sinergie, semplificazione, valorizzazione ed innovazione continueranno a ritmo incessante” ha concluso l’AD, ringraziando tutte le persone del Gruppo che insieme a lui hanno lavorato ininterrottamente e che continueranno ad impegnarsi verso le nuove sfide.

 

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon