Piano traffico in 5 tempi Partenza entro dicembre

Va rispettato il lungo iter burocratico: osservazioni dei cittadini, Vas e infine discussione in Consiglio Comunale. Si comincia da via Galatti e piazza Oberdan

    di Silvio Maranzana

    In corso Italia e in corso Saba solo autobus e niente macchine, via Mazzini e via Imbriani a uso esclusivo dei pedoni, e poi via Carducci a doppio senso per il traffico privato nel tratto tra piazza Goldoni e via Valdirivo, via Battisti a senso unico in discesa a tre corsie e via Ginnastica a senso unico in salita. In via Rossetti invece, a differenza di quant’era trapelato, non cambierà nulla. La rivoluzione del traffico triestino è pronta, fatta e approvata dalla giunta comunale a quattordici anni di distanza dall’ultimo Piano. Prevede nel complesso ampie pedonalizzazioni in Borgo Teresiano, introduce numerose zone a traffico limitato (Ztl) dove potranno accedere solo bus, taxi, disabili e furgoni per carico e scarico merci, disegna una pista ciclabile a forma di Pi greco con l’asse costiero sulle Rive e due direttrici: Battisti-Giulia e D’Annunzio-Cumano, propone la fusione delle linee di autobus 9 e 10 in una sorta di circolare gialla, e l’istituzione di navette ecologiche blu tra piazza Goldoni, le Rive e Sant’Andrea e di shuttle verdi tra i parcheggi di cintura e il centro storico.

    Il Piano è stato redatto dagli uffici comunali ed è firmato dal mobility manager Giulio Bernetti che l’ha illustrato alla stampa assieme all’assessore a Pianificazione urbana, mobilità e traffico Elena Marchigiani. Da ieri è integralmente pubblicato sul sito www.retecivica.trieste.it attraverso il quale i cittadini possono entro trenta giorni proporre le loro osservazioni, mentre 60 sono i giorni per i pareri alla Valutazione ambientale strategica (Vas). Nella prossima settimana e in quella successiva la rivoluzione del traffico, che prevede interventi forti anche a San Giovanni, Roiano e Opicina, verrà illustrata alle circoscrizioni nell’ambito di tre incontri che verranno organizzati. «A ottobre partirà la discussione in Consiglio comunale - ha annunciato l’assessore Marchigiani - e entro l’inizio di novembre è prevista l’approvazione definitiva che logicamente potrà portare, tramite emendamenti, a qualche modifica».

    Già dalla fine dell’anno i primi interventi pratici anche se Marchigiani e Bernetti non hanno voluto sbilanciarsi sui tempi necessari per giungere all’applicazione completa, anche perché sarà necessario arrivare a intese con la Provincia e con Trieste trasporti. É stato però stilato, come riportato nel grafico qui sopra, anche il piano di attuazione che prevede di partire dall’area via Galatti, piazza Oberdan, via Giustiniano, via Beccaria, via Fabio Severo. Per arrivare alla pedonalizzazione di via Mazzini e via Imbriani bisognerà attendere la quinta e ultima fase.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    18 luglio 2012

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Barrette di riso soffiato e albicocche secche

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ