Monassi: «Paoletti diventerà presidente di Ttp a metà aprile»

Subentrerà a Gerini. Domani il cda di Trieste Terminal Passeggeri per la nomina dell’amministratore delegato

    di Riccardo Coretti

    Antonio Paoletti, oggi alla guida della Camera di commercio di Trieste, sarà il prossimo presidente di Trieste terminal passeggeri, la società partecipata da Autorità portuale e dalla cordata Unicredit, Costa, Generali, Giuliana Bunkeraggi, Reguardia pronta a gestire il traffico crocieristico in città.

    L'annuncio pubblico, buttato lì quasi per caso, è stato fatto ieri pomeriggio dalla presidente dell'Authority, Marina Monassi. L'occasione è stata fornita dalla presentazione di un'iniziativa lanciata proprio dalla Camera di commercio: un'agenzia di informazione su tutto ciò che si muove all'interno dell'economia triestina. Commentando il progetto, la presidente Monassi ha indicato Paoletti come colui che «si sta per accomodare anche a Ttp, dopo avermi risollevato le sorti di Tps». Insomma un'investitura in piena regola e davanti a parecchi testimoni, investitura del resto confermata anche in separata sede. La novità, che era nell’aria da tempo, arriva alla vigilia del consiglio di amministrazione di Ttp, in programma domani.

    Il presidente in carica è Gianfranco Gerini, persona vicina all'ex presidente dell'Authority Claudio Boniciolli, che lo aveva voluto alla guida della società assieme a Livio Ungaro, attualmente direttore generale. Stando a quanto preannunciato oggi dalla presidente Monassi, dunque, all'approvazione del bilancio – verosimilmente a metà aprile – Gerini lascerà il posto a Paoletti. Ma nel frattempo, sempre durante il cda di domani, si dovrà decidere il nome del nuovo amministratore delegato.

    Uno a scelta tra Antonio Marano, già ad di Unicredit logistic, Maurizio Maresca, presidente di Unicredit logistic e Claudio Aldo Rigo, responsabile di territorio Nordest Unicredit. Sono questi, infatti, i nuovi consiglieri voluti da Tami (Unicredit 31%, Costa Crociere 29%, Giuliana Bunkeraggi 15%, Reguardia costruzioni 15% e Assicurazioni Generali 10%) dopo l'acquisto del 60% della società per 4,2 milioni di euro.

    Non solo il nome, però, ma anche le deleghe da attribuire, per sapere chi farà cosa. Un po' quello che si chiede anche la città, che sta assistendo perplessa ad un anno di ritardi nelle nomine e quindi nell'effettiva operatività di Trieste terminal passeggeri, indispensabile per il rilancio del turismo. Un’operatività, che a detta del presidente Monassi, non è mai venuta meno.

    E di tutto ciò, che dice il diretto interessato, Antonio Paoletti? A giudicare dall'espressione piuttosto “neutra” che ieri ha accolto l'annuncio della presidente Monassi sulla sua prossima carica, si direbbe che non si lasci andare a facili entusiasmi. Anche perché è ormai da tempo che Camera di commercio e Authority hanno iniziato a collaborare a stretto contatto e che il suo nome era già emerso su queste pagine come probabile candidato. Un vero patto di ferro tra Autorità Portuale e Camera di commercio.

    «Sono molto onorato della dichiarazione della presidente, anche se l'approvazione del bilancio di Ttp deve essere ancora fatta. Ad ogni modo - ha commentato Paoletti - vedo la cosa come un'integrazione tra Camera di commercio e Ttp».

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    08 febbraio 2012

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Il menu di Pasqua di Casa di vita

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ