Vira a U, il ciclista lo schiaffeggia

Con la Mercedes inverte la marcia, l’altro si vede tagliare la strada e lo “punisce”

    L’inversione a U a Barcola non è piaciuta al ciclista che si è visto tagliare la strada da una possente Mercedes Ml. Così il ciclista in questione prima ha preso a calci la fiancata del suv. E poi, quando il conducente Maurizio V., 43 anni, si è fermato, gli ha piazzato due sonori ceffoni dopo averlo insultato. L’episodio si è verificato l’altra mattina in viale Miramare. A placare gli animi sono stati gli agenti di una pattuglia della squadra volante chiamati dal conducente della Mercedes. Il quale appunto era appena stato “punito” con due sberle dal ciclista poi identificato come Furio R., 53 anni. E ora entrambi si sono riservati di sporgere querela.

    L’automobilista - così ha riferito ai poliziotti della volante - alla guida del suv si stava dirigendo fuori città. All’improvviso si è ricordato di dover rientrare per ritirare dall’ufficio alcuni documenti. Così, stando alla relazione dei poliziotti, ha attivato l’indicatore di direzione proprio in prossimità di uno slargo della carreggiata. Ha dato gas ed è partito.

    Ma proprio in quel momento momento stava sopraggiungendo il ciclista. Il quale, come detto, non ha per nulla gradito la manovra forse troppo repentina e - passando vicino al suv che aveva rallentato - ha piazzato una serie di calci sulla parte posteriore in prossimità della targa. Il conducente dell’auto, che viaggiava assieme a un conoscente, ha immediatamente bloccato la corsa. Ha inserito le quattro frecce, ha aperto la portiera ed è uscito dalla vettura per capire cosa fosse successo. Si è trovato davanti il ciclista che dopo averlo apostrofato con parole non certo gentili lo ha schiaffeggiato.

    Maurizio V. è rimasto come inebetito dalla reazione del ciclista. Non se la sarebbe mai aspettata. Ha telefonato al 113 chiedendo l’intervento di una pattuglia della Squadra volante. Gli agenti hanno verbalizzato le sue dichiarazioni e, dopo averlo raggiunto, anche quelle del ciclista.

    Ma nessuno dei due protagonosti di questa vicenda di intolleranza urbana è stato denunciato. Se lo vorranno - così prevede la legge - potranno sporgere querela entro i prossimi trenta giorni e chiedere così che un giudice emetta una sentenza su quanto è accaduto una mattina di domenica in viale Miramare. (c.b.)

    24 gennaio 2012

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Il menu di Pasqua di Casa di vita

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ